Podismo

Scalata a Vetulonia

3 Maggio 2014

scalata a vetulonia

 

Podismo

Cum Gaudio Curre

4 Maggio 2014

cum gaudio curre

cartina ufficiale cum gaudio curre2014

Ciclismo

MONDIALE AMATORI ACSI

a GROSSETO

7 Settembre 2014

Cronometro indvidualeaperta a tutti

Informazioni:Reg.Camp. Mondo(definitivo)

PRE ISCRITTI PRE ISCRITTI

VARIE CICLISMO

PODISMO

23 Aprile 2014 Un salutone e un augurio di buon compleanno a Gaia RUM che domani 24 aprile compie gli anni. Che dire di lei? In pochissimo tempo, dopo che ha iniziato a correre, si è subito cimentata nella mezza maratona e Maratona, ed è diventata pure la nostra 100^ donatrice di sangue.Che bel saltone ha fatto la nostra Gaia!

14 Aprile 2014 Molto femminile,  bella, bionda e con gli occhi azzurri e  perlopiù con la maglia rosa. Alla faccia della miseria direbbe qualcuno! Questa è la carta di identità  della nostra Paola Bonari che domani 15 aprile compie gli anni, senza dire quanti. A  Paola gli auguri più sinceri di trascorrere un bel compleanno da parte tu tutti i componenti del Marathon Bike, compresi i ciclisti che sarebbero ben lieti di averla compagna di squadra in futuro….

13 Aprile 2014 Gira la ruota e il Marathon Bike domani 14 aprile festeggia il suo “Monsignore” ovvero Giannini Paolo. A Paolo reduce dalla gara di Pozzarello, vanno gli auguri di tutto il Marathon Bike, e di tutti quelli che hanno la fortuna di averlo come amico. Poche parole per questo grande personaggio del Marathon Bike!

12 Aprile 2014 Una foto fresca fresca quella scattata  a Andrea Panconi dal nostro amico Mirco Nucci. Questa foto mi dà lo spunto per salutare l’amico Andrea che domani 13 aprile compie gli anni. Auguri quindi al nostro caro montagnolo e arrivederci a presto!

11 Aprile 2014Un rientro importante per il Marathon Bike, quello di Ivano Savini alla Su e giù per le mura 2014, immortalato sopra dal bellissimo scatto di Mirco Nucci. Ecco che domani  12 aprile festeggia il suo compleanno, e noi puntuali come sempre un giorno prima, gli facciamo gli auguri per domani!

9 Aprile 2014 Nella galleria fotografica, le bellissime foto scattate da Alessandro Butteri, in occasione della gara di MTB "Cinque Bastioni" disputata un'ora prima della su e giù per le mura. Ad Alessandro un ringraziamento per aver messo a disposizione di tutti, questi scatti davvero eccellenti!

5 Aprile 2014 Lo sapevo che prima o poi sarebbe stata la volta di Riccardo Ciregia, me lo sentivo.  Nu nu, non ha vinto una gara o qualcosa di simile, è solamente che  domani 6 aprile compie gli anni, tutto qua. E si, il nostro amato Riccardo, elemento fondamentale o quasi del Corri della Maremma, che noi del Marathon Bike ci vantiamo di averlo nella nostra squadra, domani fa festa. Ma Riccardo diciamoci  la verità è un po’ di tutti: Triathlon Grosseto,Uisp, Corri nella Maremma, Skipper, direttivi regionali, ecc. ecc. Insomma non dice mai di no a nessuno. Ma prossimamente non  insistete a voler  correre senza certificato medico intero, rischiate di farlo incaz…. Daglie Riccardo levate sti cerotti, bevete uno spumantino e dacci sotto con la corsa, sennò te ingolfi!

Quado le cose incredibili  diventano una normalità. E' il caso di Massimo Taliani, che nonostante tutto e tutti è riuscito a mettere nel suo album dei ricordi più belli anche la Milano- Sanremo di 290 chilometri diventati 300 per la non curanza degli organizzazione che ha fatto sbagliare strada “allungando” il  percorso, come se 290 chilometri non fossero abbastanza. In pochissimi sono arrivati al traguardo, si parla di una dodicina ma non abbiamo dati ufficiali. Allora sulla scorta di quello che combina Massimo  è chiaro che la 100 chilometri del Passatore che qualcuno del nostro gruppo (ancora ci sono degli incerti) si appresta a correrla il 23 maggio prossimo, diventa come dico io, una grande passeggiatona.  Però nella mia 50 chilometri della  San Gimignano Siena, precisamente al chilometro 30 o giù di lì, non ero certo dello stesso avviso di chiamare la 100 chilometri una passeggiatona.  Anzi in preda ad una normale crisi ho pensato: ma come cacchio fa Massimo a correre per 300 chilometri tutti in una botta? e mi sono immaginato la mia fatica di 30 chilometri ripetuta per altre 9 volte, e li ho capito la straordianarietà delle imprese di Taliani. Lui, amico mio da quando avevamo una dodicina di anni, un giorno mi disse che aveva fatto la sua prima 100 chilometri del Passatore sotto le 10 ore, mi misi a ridere non credendolo. Alla faccia... invece di quanta strada avrebbe fatto il ragazzo! Ora il Marathon Bike vive in prima persona le sue grandi cavalcate che lo rendono un po’ matto ma orgogliosamente unico! F.to Maurizio Ciolfi

28 Marzo 2014 Domani mattina alle 5, con partenza da Milano 5 il nostro “Super” ultramaratoneta Massimo Taliani, proverà un’altra impresa delle sue (l’ultima ha corso per 301 km!). Infatti  prenderà parte alla Milano-Sanremo 290 chilometri circa, da correrli entro 42 ore, perlopiù con i famosi “Cancelli”  (c’è un orario da rispettare, pena l’esclusione dalla competizione. Talmente assurdi sti cancelli, che di sicuro in pochi dei 50 atleti  alla partenza, termineranno la gara. Una gara quella di Massimo a numero chiuso, ovvero solo chi possiede  i requisiti richiesti, con la modica cifra di 250 euro,  può partire. Più di un euro a chilometro, se si considerano i 290 chilometri che dividono Milano da San Remo, con la consapevolezza di correrli abbastanza forte per non correre il rischio di essere cacciati. Alle ore 19.10 di oggi, ho chiamato Massimo che era fermo incolonnato in macchina nei pressi di Milano. Mi è sembrato normale chiedergli: sei stanco del viaggio ?

24 Marzo 2014 E’ possibile correre a piedi per 204 chilometri in 30 ore? Chiedetelo  alla nostra cara Silvia Sacchini che domani 25 marzo compie gli anni. Un’ascesa la sua, che noi del Marathon Bike abbiamo avuto la fortuna di toccare con mano. Prima  una 10 chilometri, poi la mezza maratona e successivamente i tremendi 42 chilometri tutti di un fiato. Quando poi  mi disse che voleva fare la 100 chilometri del Passatore, che successivamente fece,  non mi misi a ridere per rispetto. Poi l’incredibile impresa di correre una Nove  Colli di 202 chilometri (che diventarono 204 colpa una frana)  che la consacrò unica italiana all’arrivo. Oggi  è l’esempio che con la testa (e con  qualche preghiera, che non fa mai  male) si può fare di tutto, anche quello che per noi podisti sembra impossibile. Auguri  alla nostra Forrest Gump in gonnella, per il compleanno di domani, e grazie per le emozioni che a tutt’oggi ci dà!

23 Marzo 2014Grande il nostro Carlo Lai che domani 24 marzo compie gli anni. Lui, da un cognome importante (il fratello è stato uno che ha corso veramente forte qualche annetto fa tra gli assoluti) purtroppo è appiedato da un guaio muscolare  che lo tormenta da mesi. Speriamo che carletto riesca presto a  risolvere i suoi problemi e torni a correre più forte di prima. Auguri Carlo a nome di tutto il Marathon Bike!

20 Marzo 2014 Domani  21 marzo al Marathon Bike si festeggia un’altra ”doppietta” con Michele Lombardi e Gabriele Franza. Speriamo che la primavera porti bene ai due, ai box per infortuni vari.Quindi un augurio di buon compleanno e un arrivederci presto!

19 Marzo 2014 Se oggi a festeggiare è Giuseppe  Guerrini, domani 20 marzo  a ridosso dell’inizio della primavera, compiono gli agli 2 nostri iscritti: David Rossi nella foto sopra, e il nostro direttore generale ovvero Paolo Coli,coli paolo marathon de sable in procinto  per farsi  un giretto nel deserto . Ai due un augurio di buon compleanno da parte del Marathon Bike.

 

18 Marzo 2014 Giuseppe Guerrini, ovvero un prodotto made Marathon Bike al 110%, domani 19 marzo senza possibilità di errore compie gli  anni. A lui gli auguri di tutto il nostro gruppo!

 

 

 

    Gazzetta dello sport

    Il Tirreno

Siti di interesse:

Runnerspercaso:blog con foto, articoli sulle corse su strada e altro ancora

Albanesi.it - nutrizione, allenamenti, salute.

orlando Pizzolato: tutto sul mondo della corsa.

Podisti:net: articoli vari, calendari delle gare, ecc.. Massimo Cianchi ricorda Michela Rossi, la sfortunata atleta vittima del terremoto abruzzese

grossetosport.com

marathonworld.it

sport.vivigrosseto.it

maremmanews.tv

ilgiunco.net

www.grossetooggi.net

Gmap-pedometer: la comodità di misurarsi da casa un percorso di gara o di allenamento (leggi le istruzioni per l'uso)

22 Aprile 2014 Eccoci alla corsa del 1° Maggio a Bagni di Gavorrano. Un tracciato bellissimo che ho il piacere di "rispolverare" dopo qualche anno. Per chi non lo conoscesse dico solamente che i più preparati difficilmente levano la 53, ma dire che è un percorso non selettivo non me la sento. Certo fa diferenza se il numero degli iscritti è esiguo, o importante (80-90 partenti. In questo caso ovviamente il gruppo si allunga è c'è la possibilità di rientrare. Dalla tradizione che voleva la volata dopo 100 di salita, questa volta invece sarà nei pressi del campo sportivo (al famoso semaforo si va dritti invece di girare a destra)

1 trofeo DELLE MINIERE definitivo

21 Aprile 2014 Andrea Poccianti sull'eterno Roberto Rosati. Sono questi i primi 2 arrivati al Trofeo Landi di questa mattina. Sotto la classifica assoluta con la foto dell'arrivo. Altre sono nella GALLERIA FOTOGRAFICA.

CLASSIFICA TROFEO LANDI 2014

POCCIANTI 2

Paint Shop Pro Photo Stampa

17 Aprile 2014 Il Marathon Bike augura a tutti i podisti e ciclisti del gruppo una buona Pasqua 2014.

13 Aprile 2014 E’ David Caroti ad aggiudicarsi la terza prova del Trittico D’oro cicli Tommasini,  mentre Massimo Di Franco iscrive il proprio nome nell’albo della manifestazione. Si conclude così il Trittico 2014 con la sorpresa Di Franco anche  se tanto sorpresa non è visto che comunque era primo nella sua categoria. David invece conferma di essere veramente forte (forse il più di tutti) quando c’è di mezzo la salita. Sotto la classifica della terza tappa

articolo.caroti 1

ORDINE ARRIVO 3 PROVA TOMMASINI

MASSIMO DI FRANCO ( VINCITORE TRITTICO 2014) P1350107

DAVID CAROTI P1350083

11 Aprile2014 Chi  collezionerà più punti per aggiudicarsi la classifica finale del Trittico d’oro 2014, portandosi a casa il bellissimo buttero che lo rappresenta? Mai come quest’anno l’incertezza regna. Infatti nelle passate edizioni  sono un paio di corridori se la contendevano arrivati all’ultima prova. Quest’anno invece il lotto è bello ampio, che davvero è difficilissimo fare previsioni. Poi anche il fatto che per la prima volta in assoluto,  una prova, in questo caso la più importante, venga disputata di domenica(qualcuno in lizza per la vittoria, potrebbe non venire) potrebbe far scendere il “tetto” di punti necessari per la vittoria, addirittura a 50-60 punti. Allora non ci resta che aspettare per vedere chi iscriverà il  proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione. Si ricorda che a tutti i vincitori  finali di categoria, escluso quella del vincitore assoluto, verrà consegnata una coppa dalle mani del sindaco di Castiglione della Pescaia.

ALBO D'ORO CIcli TOMMASINI ufficiale 2014

classifica a punti dopo la 2 tappa 2014

6 Aprile 2014 Chia ha vinto? E’ quello che si sono chiesti i presenti alla volata del 5 Trofeo del Donatore che si è svolto a Ribolla questa mattina. Un epilogo incredibile al fotofinish  che ha sancito che la corsa e il trofeo del donatore 2014, l’aveva vinto  per la seconda volta Adriano Nocciolini su Vladimiro Tarallo. Forse un centimetro o qualcosina di più ma questo in fondo cosa importa. Tutti quelli che hanno visto la foto NOCCIOLINI E TARALLO 1 hanno espresso  un verdetto unanime a favore di Adriano che quest’anno aveva  perso le volate alle quali aveva partecipato. Un riscatto importante perlopiù ai danni di un Vladimiro Tarallo che di volate ne ha vinte decine e decine in carriera. Cala il sipario quindi sul Trofeo del donatore  con un verdetto: dalle nostre parti e non solo, il migliore di questo inizio stagione è proprio il nostro “nocciolo” che sin qui collezionato 3 primi posti, 2 secondi e un terzo. Per il Marathon Bike anche la gioia della vittoria di fascia di Domenichini Massimo, che sta decisamente scaldando i motori per domenica prossima. Oggi noi non si poteva certamente chiedere di più. Chi ha lasciato questo casco, mi contatti 20140406_130047.Nella galleria le foto scattate dalla nostra Virginia che ringrazio di cuore.CLASSIFICA GENERALE ARRIVO DONATORE 2014

1° Aprile 2014 Tanti auguri a David Bausani che domani 2 aprile compie gli anni.

31 Marzo 2014 Domani sono tre i nostri “Pesci d’aprile”  a compiere gli anni. Partiamo dal numero 1 (nella foto) ovvero il nostro primo iscritto di nome Vittorio e di cognome Mongili, il secondo che compie gli anni, è Salvatore Mennella, primo donatore della lista “Maurizio Baroni”. Il 1° aprile nacque anche Alessandro Cezza, insomma ai  tre che in un modo o nell’altro sono legati al numero 1,  un augurio di buon compleanno!

30 Marzo 2014 In una giornata “Storica” per il Marathon Bike (due gare organizzate con due enti diversi dentro in centro storico di Grosseto) eccoti spuntare l’amico Stefano Marziali che si impone alla grande nel primo Trofeo  5 Bastioni. Sotto la classifica mentre le foto sono nella Galleria fotografica.

G.P. 5 bastioni MTB

27 Marzo 2014 Mai incerto come quest’anno il  nominativo del vincitore che si aggiudicherà il “Buttero D’argento”, riconoscimento  per chi  esce con più punti dal l Trittico D’oro Tommasini 2014. Infatti mai era capitato che diversi atleti siano risultati a pari merito dopo la seconda prova.  Se è vero che Benzi, Nacci e Lari (40 punti) andranno a conquistare “punti pesanti” nelle proprie categorie, (ovviamente se si presenteranno alla terza prova), è anche vero che Domenichini, Tarallo e Baglini, (35 punti) con un primo assoluto ( vengono assegnati 5 punti in più) andrebbero a quota 70, fuori dalla portata dei tre sopra. Allora i favoriti dopo questi ragionamenti potrebbero essere Di Franco e Busdraghi e Nocera(40 punti) che potrebbero imponendosi sia nella propria categoria che  in quella assoluta andando in questo caso a 75 punti. Una cosa è certa: difficilmente si vincerà il Trittico con meno di 70 punti! A dimenticavo: Roggiolani dove lo mettiamo che di punti ne ha 35 e in maremma è imbatibile? Si ricorda che i vincitori di categoria (esclusa quella del vincitore del Trittico) andrà una coppa.

26 Marzo 2014 I suoi avversari direbbero: meno male che Roggiolani viene di rado da queste parti….. Infatti il forte corridore aretino quest’anno si è presentato 3 volte  alla nostre corse maremmane e tre volte ha vinto. Ha vinto a braccia alzate nel punto esatto dove anno scorso il grande è indimenticato Andrea Nencini faceva a “sportellate” con l’amico Balducci, vincendo di misura la sua ultima gara. Oggi in quello stesso traguardo e sempre al secondo posto si è piazzato il fortissimo Mirco Balducci. Al terzo posto assuluto Giovanni Nocera. Oggi il Marathon Bike, ha collezionato zero tituli e se non fosse stato per gli ultimi 300 metri del'ultimo giro, anche zero macchine sul percorso. E forse in fatto di sicurezza è stata la corsa meglio organizzata da noi.Sotto la classifica assoluta dii oggi, quella generale. Foto dell'aarrivo di roggiolani mentre le foto sono sulla galleria fotografica.

roggiolani trittico

ORDINE DI ARRIVO 2 PROVA TRITTICO

classifica a punti dopo la 2 tappa 2014

24 Marzo 2014 A Sanremo è sbocciato il “Nocciolo” al posto del fiore! E questa la notizia sorprendente dopo la mediofondo “La classicissima” disputatasi sabato scorso a Sanremo. La manifestazione organizzata dalla cicloturistica  Sanremo, ha visto alla partenza oltre 180 cicloturisti provenienti da tutta Italia e anche dalla vicina Francia. La partenza è  stata data  sul Lungomare Italo Calvino di Sanremo, e nei suoi 90 chilometri del tracciato,ha toccato i centri abitati di Arma di Taggia, Riva Ligure, Santo Stefano al Mare, San Lorenzo al Mare sino ad arrivare ad Imperia Porto Maurizio.  Il nostro Adriano Nocciolini, già indiscusso protagonista di inizio stagione con i suoi eccellenti piazzamenti  (un primo, due secondi e un terzo posto assoluto) è andato giù duro vincendo alla grande su, Mirko Iride (Team Danimark Sanremo) e Emiliano Dell'Oriente (Polisportiva Ciclistica Arnasco). Determinanti le salite di Vasia, Civezza, Cipressa, Poggio di Sanremo, dove erano stati predisposti rilevamenti cronometrici elettronici, che hanno stabilito il dominio assoluto di Adriano Nocciolini detto il “Nocciolo”.  Da gioire anche per Roby Valdrighi e Manuela Bandaccheri, rispettivamente terzo e prima nelle rispettive categorie. Insomma è il caso di dire che quando il gioco si fa duro il Nocciolo  c’è sempre. Stai a vedere che sto figlio di bona donna, zitto zitto è diventato il più forte di tutti, senza dirci niente? foto dopogara

21 Marzo 2014 Cosa dire del Trofeo dei Cinque bastioni? che sarà la prima gara di MTB a transitare dal Bastione Maiano, poi i podisti della Su e giu' per le mura a seguire. Sotto il volantino

volantino cinque bastioni

16 Marzo 2014 Una bella iniziativa quella della Ss di Grosseto, che oggi 17 marzo a un anno esatto della morte di Andrea Nencini, ha organizzato una gara ciclistica con partenza e arrivo a Istia D’Ombrone. Una corsa durissima come quelle che amava il grande Nencio. Come previsto c’è stata una selezione naturale con dentro i migliori delle nostre parti, a partire da David Caroti ad Adriano Nocciolini e Luca Sartori.  Ma i tre non hanno fatto bene i conti con l’uomo Falaschi ovvero Grandi Andrea, che  è rimasto attaccato con i denti stretti per tutta la gara. Risultato: primo Grandi,secondo Nocera e terzo Nocciolini. Una legge non scritta del ciclismo  recita che chi non tira un metro dovrebbe avere il buon senso di non fare la volata. Ma non va sempre così, e oggi forse era la volta buona  per rispettare questa regola. Il più forte è stato David Caroti, che ha avuto un comprensibilissimo  sfogo all’indirizzo del vincitore che comunque sulla carta ha vinto con merito. Nella galleria di questo sito le foto dell’evento.

volata 17 marzo

16 Marzo 2014 Bella prova del “Muso” all’anagrafe Andrea Musumeci, che questa mattina è arrivato 4° assoluto e primo di categoria  nella gara di Roselle. Ancora una volta è stata fatale la volata che ha visto  bambagioni schiantare tutti, compreso il nostro ragazzone. Domani si riparte con la corsa in ricordo del grande Andrea  Nencini, scomparso proprio quel maledetto 17 marzo di anno  fa. Una corsa a dir poco durissima, come  l’avrebbe disegnata lui. Una corsa che vedrà protagonisti gli scalatori e trai quali uscirà il nome del vincitore di questa gara di lunedì dedicata al grande Nencio.

12 Marzo 2014 Roba da non credere  quello che capitato alla prima prova del Trittico Tommasini 2014. Quando ormai i giochi erano fatti,  ovvero Simone Zugarini della Ciclistica Senese, aveva astutamente anticipato i suoi 8 compagni di fuga, a 50 metri dal traguardo, ha iniziato a gioire alzando le mani, non accorgendosi che  alle  sue  spalle, come due moto stavano rinvenendo  Tarallo e Domenichini. Risultato? Tarallo primo, Domenichini secondo e Zugarini Babbo Natale!E’ un gioco, ma Simone sono sicuro avrebbe fatto decisamente a meno di fare questo incredibile errore di valutazione, regalando di fatto una vittoria che astutamente aveva architettato, anticipando tutti.  Tra i 68 partenti, anche due ragazze( Finalmente al trittico!) del Tondi Sport di Abbadia San Salvatore: Roberta Ongaro e Monica Corrado, che ringrazio di cuore. Appuntamento per la seconda prova in programma  mercoledì 26 marzo con l’arrivo nello splendido paesino di Buriano.  Alcune foto nella  galleria, sotto la classifica,  prossimamente quella a punti.

ARRIVO 8 TRITTICO CICLI TOMMASINI

classifica a punti dopo la 1 tappa 2014

VOLATA BABBO NATALE zuga B

ALBO D'ORO CIcli TOMMASINI ufficiale

9 Marzo 2014 Finalmente Caroti! Al Meromial Marisa Rocchi di questa mattina, il forte atleta della Ss di Grosseto, ha colto  la sua prima vittoria stagionale in modo così netto, che tutti, dicasi tutti, hanno dovuto levarsi tanto di cappello, a così tanta potenza. Anche Gabrio Giannini , (con lui nella fuga tutto il giorno!) che  a quanto a forza non è  secondo a nessuno, oggi ha dovuto riconoscere che David aveva un altro passo. E ora tutti al Trittico Tommasini dove il nostro  biglietto da visita è la sicurezza del corridore. Sicurezza che oggi nelle fasi finali un po’ e mancata. Bisogna essere onesti nel riconoscerlo e porre subito rimedio. Sotto la classifica di oggi, e il volantino del Trittico, nonché la foto di Caroti e Giannini all’arrivo. Nella galleria le foto scattate per l'occasione.

ARRIVO CAROTI GIANNINI P1330893

ARRIVO CAROTI GIANNINI 2CAROTI- GIANNINI

ORDINE DI ARRIVO XIV MEMORAIL MARISA ROCCHI

6 Marzo 2014 Chi vincerà il Marisa Rocchi 2014? Bella domanda. Da quete parti hanno dettato legge per ora, un certo Roggiolani e il "Nocciolo" all'anagrafe Adriano Nocciolini, rispetteivamente 2 vittorie il primo e 1 vittoria e due secondi posti l'altro. E il Meini, vincitore delle ultime due tornate, dove lo mettiamo se viene. Il Bamba riuscirà con la sua compagine a rintuzzare tutti gli attacchi che gli faranno per levarselo dalle scatole?Tutte domande come al solito fatte e pensate prima della gara, e come sempre bisognerà aspettare per vedere ilò nome del vincitore.2013 ordine di arrivo Trofeo Marisa rocchi

trofeo rocchi 2014 volantino-ufficiale

2 Marzo 2014Pari pari un’altra bicicletta che divide il forte Roggiolani e il nostro Adriano Nocciolini. Cari ragazzi, o arriviamo da soli, ho facciamo collezione di Biciclette!  Quella di oggi è stata la fotocopia dell’arrivo del trofeo Borzi: Infatti anche allora  i due arrivarono assieme, e ancora a gioire fu il corridore di Arezzo, anche se  solo per una manciata di centimetri.Bravissimo Roggiolani, ma noi ci teniamo molto volentieri il grande Nocciolo e tutta la squadra.Prossimamente classifica e foto.FOTOARRIVO DEI DUEnocciolini roggiolani 1

ORDINE DI ARRIVO GARA 1 TROFEO BASTIIONI GARIBALDI

ORDINE DI ARRIVO fonteblanda

1°Marzo 201 4 Ragazzi gliela ridiamo questa benedetta bicicletta al Bamba o no! Mi basta anche una sola ruota, o meglio 15 centimetri... A parte gli scherzi domani spero che sarà un’altra storia, ma il Bamba è il Bamba e se lo portiamo nei pressi dello striscione sono  cavoli amari.Sotto il volantino dell’ultima gara che organizzeremo a Braccagni, poi il “Rocchi” a Grosseto e il 12 si inizia con il Trittico Tommasini

.2 marzotrofeo BASTIONE GARIBALDI d

9 MARZO trofeo rocchi 2014 volantino-ufficilale

26 dicembre 2013 Incredibile ma decisamente vero!  Come avranno capito la maggior parte di quelli che quotidianamente seguono il nostro sito, le notizie  che vengono pubblicate, spesso anche troppo, vengono colorite al fine di rendere un sito decisamente unico, sia dal punto della tempestività, sia da quello della ilarità. Oggi leggendo la pagina 32 di “Runners e benessere” che si può acquistare da Fabio Giansanti,  con stupore e incredibilità, ho notato che i due articoli “ molto coloriti” relativi alla maratona di Firenze, già pubblicati dal nostro sito, erano stati pubblicati, senza “scremarli” dalle cavolate che vi erano dentro. Risultato? chi non conosce bene il mio modo di  riportare le notizie, penserà che  Alessandra (moglie di Marini Guido) bisogna farla santa subito; che Giovanni Gasparini è un “gabbiano Portoghese”  che Paolo Giannini  è entrato in tutti i negozi nella zona Fiesole, senza comperare niente perché privo di soldi, ecc. ecc. Insomma chi leggerà quelle due colonne o ci prende per matti, cosa molto probabile, o ci chiederà in futuro una collaborazione in qualche rivista del settore, per far ridere la gente,. E come dico spesso, tutto fa spettacolo, e questa volta lo spettacolo ha  avuto dei contorni veramente impensabili e graditi! LEGGI PAGINA RUNNERS E BENESSERE 2

24 dicembre 2013 E’ tempo di bilanci anche in casa Marathon Bike. Un’altra annata di quelle DOC con tanti record battuti. Si parte dalla grande impresa di Massimo Taliani che è risuscito ha percorrere 301 chilometri nella 48 del pantano, riuscendo così a finire le scarpe in una sola gara! Un record è anche quello delle nostre presenze, che ha superato le 2500, per l’esattezza 2512. La Polacchina ha fatto meglio di tutti, polverizzando la meglio stagione di un nostro atleta con addirittura 20 successi su un totale di 52 vittorie tra ciclismo podismo e MTB.  Decisamente invidiabile Massimiliano Soriani  che ha toccato la sua 51° maratona, proprio  a Pisa un paio di domeniche orsono. Pari passo anche il numero di mezze di Sabrina Cherubini, che se non è un record provinciale di tutti i tempii. E il Monsignor Giannini Paolo, che ha fato più gare che allenamenti (55) dove lo mettiamo?. Anche Il nostro sito ha avuto un’impennata decisamente invidiabile toccando attualmente le  340.000 pagine viste in poco più di due anni.  Ma singolare e difficilmente battibile quello che ha combinato Rossi Roberto (nella foto con il “maestro” Ricchi Roberto rosi ricchi), nella sua ultima maratona disputata ad Istanbul. Infatti Roberto  elettrizzato dall’importante risultato conseguito, non si è levato il chip dalle scarpe per ben 4 settimane di fila, passandolo dalle scarpette da gara, alle scarpe normale e addirittura alle pantofole. Ragazzi è lui l’atleta dell’anno Marathon Bike, a chi sennò l’ambito premio?

16 Aprile 2014 Per chi fosse intenzionato a partecipare il prossimo 11 maggio, alla bella corsa di Roselle, valida anche come campionato Toscano ACSI, questa associazione, grazie  alla collaborazione  con Andrea Biagianti, mette a disposizione  la tessera 2014  ACSI (gratuita) per poter partecipare a quel campionato toscano. Quindi detto ciò, fate sapere a Fabio Giansanti se siete interessati a questa soluzione. Tutto ovviamente nel pieno rispetto delle regole che permettono ad un podista di avere più tessere di enti di promozione .  Ciao

III-Trofeo-Etrusco

13 Aprile 2014 E’ troppo facile sottolineare gli errori rilevati in altre manifestazioni e sorvolare invece su quelli che si commettono nelle nostre gare. Detto questo voglio fare un bel salto indietro ovvero alll’edizione 2007 della nostra “Su e giu’ per le mura”. Allora in 70 sbagliarono strada e 5-6 svennero in piazza Dante, mandando in panico il sottoscritto, che  se la fece proprio sotto. Ecco  la  prima edizione del Trail di Monte Argentario, e stata decisamente meglio dell’edizione che ho appena descritto. La corsa l’ha vinta lo squaletto Boscarini a secco da qualche settimana, Bene Lubrano, Fois e l’ultimo arrivato tra i big ovvero Di Marzo. La manifestazione organizzata dall’amici Coli, Boscarini e company, si è disputata su di un percorso decisamente bello, (all’inizio però sembrava di essere alla processione di San Lorenzo,) funestato da qualche caduta ( abrasioni, spalle lussate, caviglie gonfie ecce cc.) ma tutto fa spettacolo, e oggi a Pozzarello lo spettacolo c’è stato eccome. Tutto questo purtroppo “per sentito dire”. Nella galleria alcune foto scattate da Debora Caoduro, con il suo telefonino.

CLASSIFICA Documento1

11 Aprile 2014 Squaletto, quante volte te lo devo dire che l’acqua costa? Tutti l’anni la stessa storia, ti metti a fare la doccia nel mezzo  della Su e giù per le mura e di conseguenza perdi tempo prezioso. Devo essere sincero? Ho tifato per il “Guerriero” Niola Attilio, che alla fine ti ha battuto. Tutto questo solo dal punto di vista organizzativo, ci mancherebbe altro. Poi obiettivamente se qualche volta qualcuno te le “suona”, come nel caso della nostra corsa, male non ti fa, anzi. D’altro canto   però un poco mi dispiace,  perchè  nonostante tu sia di un’altra squadra,  a volte ti capita di vedere in qualche cassetto di casa, la nostra bellissima maglietta rosa, e questo un pochino ti lega a noi!

CLICCA squaletto

9 Aprile 2014 Finalmente una foto non taroccata,delle nostre atlete impegnate domenica scorsa a Parigi CLICCA,102 brave le nostre citte che hanno lasciato una maglia attaccata alla piloni iniziali della torre, perchè si sono viste bene di non andare sino in cima.Motivo? era troppo "lunga" da scalare, mica sono state così sceme da farsi tutte quelle scale a piedi...Ecco i loro tempi  Marinela Chis, 3.42.24 (migliora il tempo di Firenze 2013 di 6 minuti) Carolina Polvani, 4.02.56, Laura Bonari,4.20.43 e Daniela Mucciarelli in 4 ore e 34 minuti e 51 secondi. A Milano Valentina Spano ha capito che non è sempre “San Valentino” perché ogni maratona ha la sua storia e questa volta non è uscita benissimo dalla prova sui 42 km, ma comunque il suo 3.43 non è certo un tempaccio. Ma intanto ha fatto un altro passo importante per la cento chilometri del Passatore di fine Maggio. Intanto alla mezza maratona di Pisa, Sabrina cherubini (1.58 il suo tempo) ha corso la sua 55 mezza in carriera. Rimandato a settembre invece Fabio Tronconi, che a causa di un persistente dolore al ginocchio, ha dovuto mollare alla sua maratona al chilometri 26°, con una proiezione finale intorno a 2 ore e 35. Peccato davvero

8 Aprile 2014 E con le 118 foto scattate da Giuggioli, cala il sipario definitivamente sulla nostra Su e giù per le mura (1850 foto!).Nella galleria ovviamente si possono visionare.spaggiari

6 Aprile 2014 Una lingua pronta per volare quella di Graziano Pepi, immortalata  nello scatto del nostro amico Mirco NucciCLICCAPEPI 21ringrazio infinitamente) presente ieri dentro l’aeroporto. Nella Galleria le sue foto straordinarie scattate per l’occasione.

6 Aprile 2014 Se i ragazzi del 4° Stormo che hanno organizzato la terza tappa del Corri della Maremma di questa mattina volevano fare bella figura, si sono riusciti eccome. Questo per “sentito dire”. Insieme alla nostra Polacchina questa volta a prendere il “volo” è stato un’incredibile Matteo di Marzo, che ha vinto la sua prima gara (cresciuto nelle giovanili del Marathon Bike eh eh..)  C’era anche il “Boss” all’anagrafe Alessandro Bossini che  ha fatto i massaggi a chi gli è capitato sotto.maremma Tra poco la classifica su questi schermi. Nella galleria fotografica le foto di Debora Caoduro che vuoi l’aria di volare, vuoiuno scenario diverso, sta di fatto  che ha fatto delle foto decisamente belle.O brava sta citta..

CLASSIFICA ASSOLUTA.class 4 stormo

5 Aprile 2014 Con le foto di Guerrini Giuseppe (particolari) siamo a 1700 scattate il giorno di su e giù per le mura. Ora sono anche visibili quelle di Lai Carlo. Intato domani altra giornata da bollino "rosso" per il Marathon Bike, impegnato alla Maratona di Parigi (Bonari, Polvani Mucciarelli e Chis) a quella di milano (Spano) e quella in provincia di Ravenna, dove Troconi esordisce con la sua prima maratona.Intanto chi decollerà per primo tra gli uomini nella gara dentro l'areoporto, assieme alla Polacchina?

4 Aprile 2014 E con le foto scattate da Lai Carlo (era anche impegnato nell'organizzazione della Su e giù per le mura!) siamo ad oltre 1600 foto inserite nella GALLERIA FOTOGRAFICA di questo sito. E non è finitata quì. O bravo Carletto che essendo appiedato da un imfortunio ( si è iscritto alla 100 del Passatore,saltando addirittura una maratona, ma la sfortuna lo terrà fuori dai giochi a Firenze)si è messo all'uscita dal Cassero ed ha scattato oltre 150 foto decisamente belle.Grazie

ATTENZIONE!!!! Documento1

2 Aprile 2014 Allora con le foto scattate da Vincenzo Martire, siamo arrivati alla bellezza di 1465. Le altre tutte inserite nella GALLERIA FOTOGRAFICA, sono state scattate da Antonio Moscati,Debora Caoduro,Mirco Nucci e Franco Giomini. Ma ancora non  è finita  per quanto concerne le foto. In questa è immortalato Giovanni Formisano, che zitto zitto oltre che ha gestire il sito con classifiche e quant’altro,  riesce anche a correre. Un grazie a Giovanni  a nome di tutti, per quello che settimana dopo settimana riesce a darci._MG_0784

31 Marzo 2014 Monsignore il bicchierino di acqua non è commestibile…. Nella galleria fotografica ancora tante foto straordinarie scattate da Mirco Nucci (grazie 268 volte!) e quelle del conosciutissimo Franco Giomini, di professione fotografo che “ingaggiato” da Romolo per fare le foto al primo uomo e la prima donna, è andato decisamente “lungo” scattandole decisamente di più.

giannini 22

.classifica su e giu 2014

30 Marzo 2014 Trentatre secondi hanno diviso uno  scatenato Attilio Niola con la faccia da guerriero, dallo squaletto Jacopo Boscarini. Non credevo proprio che tra i due favoriti della vigilia ci fossero così tanti secondi di differenza, invece il verdetto non  ha lascia scampo. Niola oggi era trotto più forte. Forse la condizione tra i due era nettamente a favore dell’atleta di Chianciano, vedremo in seguito. La sorpresa oggi però si chiama Matteo Di Marzo, che ha meravigliato tutti, andando veramente fortissimo. Tra le donne ancora la Polacchina firma il cartellino e per il secondo anno consecutivo iscrivendo il proprio nome nella caselle dei vincitori. Grazie a tutti i  presenti soprattutto quelli che si sono adoperati per  realizzare questa giornata “Storica” per il Marathon Bike, che ci ha visti organizzare due eventi sportivi con due enti diversi  a distanza di pochi minuti e soprattutto nello stesso posto.  Peccato per quel cane sul percorso che ha rischiato di far male ad una nostra atleta, ma ha azzannato per fortuna degli integratori nel tascino... è tutto e finiti lì P1340652. Sotto la classifica e le prime foto (ce ne saranno decisamente molte altre  a seguire) scattate da Antonio Moscati e da  “suor” Debora Caoduro che ovviamente ringrazio molto

27 Marzo 2014 ATTENZIONE: Per chi partecipa alla  nostra SU E GIU’ PER LE MURA, in programma il prossimo 30 marzo prossimo con partenza alle ore 10.15 da Piazza Dante, si comunica che dalle ore 09.00 alle ore 10,00 circa, nel solo percorso su le mura, è in programma una gara di MTB sempre organizzata dal nostro Team. Quindi detto ciò, si prega di usare la massima attenzione in fase di riscaldamento e si consiglia vivamente di non percorrere i viali delle mura onde evitare situazioni di pericolo. PERCORSO 2014 (strade toccate) Sotto i posizionamenti dei cartelli chilometrici, significando che  se pur il chilometraggio  della gara rimane identico, fatta la salita del cassero invece di percorrere via Saffi sino a piazza del Sale, si percorrerà la strada che porta al bastione Maiano, per poi dopo 300 metri rientrare nel percorso tradizionale.

SU E GIU' VOLANTINO 2014

LA STORIA DI SU E GIU' PER LE MURA al 2013

Copia di cartina originale 2014

1 PRIMO CHILOMETRO

2 SECONDO CHILOMETRO

3 TERZO CHILOMETRO

4 QUARTO CHILOMETRO

5 QUINTO CHILOMETRO

6 SESTO CHILOMETRO

7 SETTIMO CHILOMETRO

8 OTTAVO CHILOMETRO

23 Marzo 2014 Se la ricorderanno bene i presenti alla maratona di  Roma edizione 2014, acqua prima, durante e dopo la manifestazione che ha di fatto rovinato un po’ tutto. Ma come dico spesso, noi sportivi chi più chi meno, non siamo completamente rifiniti, e allora gli sforzi i dolori e tutto il resto alla fine diventano dei piacevoli ricordi. Come appunto la Maratona di Roma che non è certo stata una passeggiata, ma verrà ricordata  come una grande esperienza. Allora chi ha preso più acqua del gruppo MARATHON BIKE, presente a Roma? Sabrina Cherubini, la donna che “si dopa dopo” per  via dell’asma che la tormenta, oggi è andata addirittura e per le terre riportando delle lievi escoriazioni. Si è ritirata? Ma meglio, ignara  di tutto  ha finito la sua 12^ maratona in 5 ore 02 e59.Poi è stata la volta di Fiorentino d’Arco alla sua esperienza che ha tagliato il traguardo dopo 4 ore e 56 e 30. Monsignor Giannini poteva mancare all’appuntamento dopo i suoi proverbiali allenamenti? Certamente che no, e allora sono 4 le sue maratone in meno di un anno, questa l’ha chiusa con il tempo di 4.38.15.E veniamo a quello “poerinaaa” della Ciani di nome Elena, che a differenza della sua bellissima maratona di Firenze (3.48) stavolta il muro l’ha trovato e pure alto, ma tignosa come è  al solito è riuscita a salvarsi in calcio d’angolo, ma oggi ha capito cosa significa la parola Maratona, e l’ha capito pure bene! Il suo tempo di 4.13.46 senza infamia e senza lode. Buona  la prova di Roberto Angeli anche lui alla prima maratona, che è arrivato dopo 3.41. Il migliore, ovvero quello che ha preso meno acqua è stato Emiliano Taddei, 3 ore 32.23  alla sua “prima” sulla distanza dei 42 chilometri, nella foto nel suo proverbiale riscaldamento..

16 Marzo 2014 Partito il Corri Nella Maremma 2014, con una delle  sue corse più dure ovvero  lo spettacolare trial “Vie Cave  di Pitigliano”. Sotto la classifica di Pitigliano, le foto di debora caoduro, sono nella galleria fotografica.Oggi era impegnato anche Michele Checcacci,FOTO CHECCACCI A FARNESE ha rimediato un ottimo 4° posto assoluto e un primo posto di categoria

QUESTO QUELLO CHE PENSAVA IL SINDACO PRIMA DELLA PARTENZA...landi P

.classifica pitigliano

Chi vince ha sempre  ragione, e questa volta  la ragione l’ha avuta Claudio Tondini che si è imposto a Siena nella “Corri con le Coccinelle”. Dunque dal cilindro del Marathon Bike è uscito  un nome nuovo dopo i successi dei  “soliti noti”, quelli insomma assoltati per vincere. Non è sempre domenica  invece per Boateng Cheli Luigi, che dopo tre prestazioni  di fila con relativi record nelle mezze disputate ultimamente, ha fatto, come era logico attendersi, un saltino all’indietro con il suo 1h26 alto alla mezza di Montalto, contro  l’1h23 di Ostia. In quel di Montalto si è rivisto finalmente anche  il sindaco di Alberese Landi  con il compagno di merende, Monsignor Giannini Paolo. C’era  pure Rocco Taliani Massimiliano, che come gli altri due, ha fatto la 11chilometri. A dimenticavo: Boateng ha vinto la sua categoria, ma noi le categorie si prendono in esame solo in periodi di carestia e ora non lo siamo….

4 Marzo 2014 La Roma Ostia 2014? Bella, bellissima con  tutti i nostri che hanno fatto il personale o comunque ci sono andati vicino.Ma per alcuni dei nostri il viaggio di ritorno è stato da incubo, anzi un’inferno! Ecco, mi soffermo proprio sulla parte finale dell’avventura Romana, per sconsigliare  vivamente di prendere il  Pulmino la prossima volta! Si almeno che tutti, dicasi tutti, si lavino adeguatamente i piedi appena terminata la gara!  Infatti Un puzzo asfissiante proveniente dalle retrovie del pulmino, dà prima ha fatto fuori La nostra Cristina Betti(grande prova la sua, con relativo personale, ma poi ha pagato dazio!)  poi è toccato a Laila Gorrieri (un ritocco di oltre 16 minuti al proprio personale) a cadere dopo aver inalato il potente gas per soli 20 minuti. Ragazzi mi raccomando non facciamo brutta figura la prossima volta. Entrando nel merito della gara, come vi dicevo è stato un’altalenante sequenza di primati personali, a partire da Luigi Boateng Cheli (allenato dal neo laureato  in scienze della corsa, Fabio Giansanti) a seguire tutti gli altri. Sotto i risultati dei nostri alla Bellissima e incredibilmente veloce, Roma Ostia!

Malore in autostrada laila 1

RISULTATIroma ostia 2014

3 Marzo 2014 Come  tanti sapranno ieri c’è stata la concomitanza di eventi sportivi che ci hanno visto senz’altro protagonisti. Dopo aver detto del titolo di campione italiano di Tronconi e il secondo di Checcacci, passo volentieri a parlare della stupenda manifestazione (TERRE Di SIENA) ideata dagli amici del Torre del Mangia di Siena. Questa edizione sarà ricordata per noi del Marathon Bike per gli ottimi risultati ottenuti, forse irripetibili. Partiamo dalla 50 chilometri dove c’è stata la consacrazione come ultra maratoneta del “Proff” Gargani che ha meravigliato un po’ tutti compreso lui per il suo primo posto di categoria,  19 assoluto con il tempo di 4.13.12. Che il ragazzo ci sapesse fare nelle lunghe distanze lo si sapeva, ieri come detto è andato oltre!! Sempre nella 50 benissimo anche la “Bambina” all’anagrafe Valentina Spano che ha conseguito un ottimo 4 posto assoluto e 2^ di categoria in 4.35.34 . Speriamo che non mi si monti la testa, perché il bello a da venire. Una passeggiata per Taliani Massimo, 4.28.23. Il sottoscritto è quello che ha corso più tempo di tutta la comitiva (mannaggia!) 4.54.38. Nella 32, “Pippi gambe lunghe Marinela Chis” ha fatto i numeri: 1^ di categoria e 4^ assoluta. Peccato per quel podio mancato per 11 secondi, ma a lei che gli importa. Un 2^ posto di categoria per Carolina Polvani, che certamente  fa molto piacere. A coronare veramente un Terra di Siena versione Marathon Bike, i primi posti di Categoria nella 18, di Micaela Brusa, anche 4^ assoluta e Laura Bonari. Terzo di categoria Guido Marini, che dalla contentezza voleva tornare a Grosseto a piedi (ha rinunciato subito mica e scemo!) Sotto la classifica della 50 della 32 e della 18.Prossimamnete  i nostri alla Roma Ostia.

terredisiena14_50km

terredisiena14_32km

terredisiena14_18km

2 Marzo 201 4 Detto Fatto!  Il nostro gioiellino di Roccastrada ce l’ha fatta a portare il titolo Italiano di Mezza Maratona. Infatti oggi tra i tantissimi risultati che di seguito pubblicherò, c’era anche la corsa per il titolo italiano Uisp a Fucecchio. Il tempo di 1h13 e spiccioli non rispecchia le potenzialità di Fabio che già un paio di mesi fa a Pisa aveva fatto fermare il crono dopo 1h12. Ma oggi quello che contava era salire sul gradito più alto del podio e questo e stato fatto. Bene anche Michelino  della Fam (Checcacci) che ha corso forte ed è arrivato anche il miglioramento sperato con il suo 1.h16.11 su di un tracciato che non era proprio il massimo per fare il tempo. Una medaglia d’argento che gratifica Michelino per la costanza negli allenamenti tra un infortunio e l’altro.  Stasera tutto sulla giornata davvero speciale visti i risultati conseguiti nella gara di 50-32-18 delle Terre di Siena e  della Roma Ostia, dove tutti dicasi tutti hanno fatto il proprio personale. Uno su tutti Boateng all’anagrafe Cheli Luigi da Massa Marittina. Un eccellente 1h23, con ancora una volta un incredibile miglioramento. Bravo anche al suo allenatore che oggi compie gli anni.Come si chiama? Fabio Giansanti,Santo subito!

 

20 febbraio2014 Prossimamente alcuni di noi faranno la 50 chilometri di San Gimignano, altri la 100 del Passatore, chi addirittura tutte e due una dopo l’altra. Ma c’è una corsa, se si può chiamare tale, che prossimamente  si svolgerà nel deserto. Il suo nome? Marathon Des Sables,240 km tutti corsi nel Sahara marocchino, sette giorni impegnativi, 6 giorni di corsa ed uno di riposo, in completa autosufficienza . Chi sono  questi nostri atleti  che per l’occasione saranno metà uomini e metà cammelli, e un po’ matti e un po’ eroi? Guido Petrucci, Massimo De Masi e Paolo Coli. La mia attenzione è rivolta a quest’ultimo, amico di vecchia data che è stato visto allenarsi equipaggiato fino ai denti, nelle dune di Marina Grosseto. Attento Paolo, ti ricordo che  laggiù non sarai  in gara tra Buriano e Nomadelfia, se hai dei problemi chiama il 112 , il 113 o addirittura i vigili del fuoco! Non emulare il grande Mauro Prosperi che nell’edizione del 1994, si perse durante una tappa a causa di una tempesta di sabbia, riuscendo a raggiungere una tenda  berbera dopo 10 giorni nel deserto durante i quali mangiò radici, pipistrelli e bisce e bevve la pipi…. Comunque vada per te,  Massimo e Guido, sarà festa al ritorno, ma sarà fatta di sera, perchè mi sa tanto che di prendere il sole ne avrete abbastanza!!

12 febbraio 2014 Quando ieri mattina all’inizio della pista ciclabile l’ho vista “Sculettare” come una matta, ho pensato subito che la mitica Barbara fosse baltata di cervello. Sai non si sa mai nella vita purtroppo non sarebbe il primo caso, invece no, Barbara stava solamente provando a marciare dietro la sapiente guida di Ernesto Croci. Infatti se tutto va per come deve andare, la Segreto assieme a molti dei nostri e altri di altre società, farà parte dello squadrone che Ernesto sta tirando su per i campionati italiani Fidal Master (atleti con oltre 35 anni, io non ci rientro!). Allora che dire di questa nuova simpatica evoluzione? prendendo atto che Barbara Segreto, dopo essere diventata podista, ciclista ,nuotatrice, triatleta, ora è anche autorizzata a sculettare ma solo di giorno perchè sennò Massimo si incazza......

9 febbraio 2014 Mamma mia il “gioiellino” di  Roccastrada all’anagrafe Fabio Tronconi, che sorpresa mi ha Fatto! Zitto  zitto è andato a Buonconvento è ha “bastonato” metaforicamente parlando ovviamente, tutti quelli che si sono presentati alla terza prova del corri nel verde di km 12,500. Ha rifilato quasi 3 minuti al secondo classificato, che ha sua volta ha dovuto sudare le sette camice per rintuzzare  l’altro nostro alfiere  Massimiliano Rocco Taliani che è giunto terzo. C’è poco da dire: quando scende in campo Fabio, bisogna andare decisamente forte per batterlo. Speriamo che  Fabio ai prossimi campionati italiani di mezza che si svolgeranno a Fucecchio il 2 marzo (presenti anche Michele Checcacci e Catia Gonnelli) sia in perfetta forma e si porti a casa  questo  benedetto titolo italiano dopo due precedenti apparizioni e altrettanti secondi posti.

26 gennaio 201 4Ma la vittoria nella “combinata” Godard(ma non era un regista francese?)- Podismo, va messa nella casella delle nostre vittorie? Ma siìì, diamola per buona… Fa comunque senso vedere dei nostri atleti  in una classifica di Gogard, non ci siamo assolutamente abituatiLEGGI.classgenMotorDuath. Ecco allora facciamo i complimenti doppi alla Polacchina, che si imposta nella combinata (sabato la prova con il gogard)nella gara del Mugello di questa  mattina. E io che pensavo che  a malapena sapesse mettere la marcia indietro… Invece   zitta zitta  la Polacchina sapeva anche guidare. Bene in questa particolare classifica anche Manul Marraccini detto “Pirellone”.  Ritornando alla combinata, l’ha vinta (e ti pareva, quando c’è la Polacchina te lo trovi sempre nei paraggi!) anche lo “squaletto naso peloso” di Boscarini, ma questa fa parte di un’altra storia. Veniamo velocemente ai tempi dei nostri atleti che si sono prodigati nei 10 chilometri e 400 metri del particolarissimo tracciato. Il nostro “Gioiellino” Fabio Tronconi 9° assoluto con il tempo di 35”34’, poi la volta di Luigi Boateng Cheli, 50° in 41”05’, che ha preceduto di un minuto e passa la Polacchina che ha fatto fermare il cronometro dopo 42”21’ (seconda assoluta. Fabio Giansanti, (46”41) il “capoclasse” nell’occasione, ha corso la prova appiccicato alla grande Micaela Brusa, 46”40’(14^assoluta tra 150 donne!). Don Renato Goretti da Castiglione, c’ha messo 48”14’. Passiamo al “falco” ex canesciolto, Mirco Falconi (allenato come  Boateng da Fabio Giansanti) 49”43’. Poi è la volta di “Pirellone” Manuel Marraccini, che ha impiegato pochissimo ad arrivare all’Autodromo (sta a Firenze!) un po’ di più a percorrere la prova: 52”20. La Cristina Betti (siamo in cerca di un soprannome, fate la scelta e comunicatemela, come è stato fatto per il nome della nuova Ferrari!) ha corso in 53”40’. E veniamo al “gioiellone” di Roccastrada (pesa  nettamente più  del gioiellino Tronconi, quindi…) l’ultima scoperta in casa Marathon Bike (se me lo porta via Natale,  stavolta mi incazzooo) Fulvio Pecorini, che facendosi largo di forza, ha chiuso dopo 55”55’. Bravo Gioiellone continua così che poi ti cambio soprannome! Eh eh. E la “numero uno” dove la mettiamo? Sabrina Cherubini ha corso la prova in 59”28’.mugello 2014 Siamo in attesa di conoscere altri risultati dei nostri, e le condizioni fisiiche del Sindaco di Alberese, dopo il tremendo allenamento al quale si è sottoposto questa mattina...

Iscriviti alle gare del circuito corri nella maremma


Il calendario delle corse podistiche nel senese

     

TEMPI DI PASSAGGIO MARATONA- MEZZAMARATONA

CALCOLA LA TUA VELOCITA' 

Inserisci il tempo e la lunghezza del percorso. Poi, 'CALCOLA' per conoscere la velocità espressa in Minuti/KM e i KM/h.

Ore:  
Minuti:
Secondi:
Metri: 
Minuti/KM:
      KM/h:

by Carlo Romagnano

Copyright 2012 © Team Marathon Bike - All Rights Reserved

Associazione Sportiva Dilettantistica Team Marathon Bike

P.IVA: 92055000530

Statistiche gratis